Come fare lo chignon?

Come fare lo chignon? Ultima tendenza in fatto di capelli è la riscoperta della moda anni ’50. Raccolti in code perfette o con maestosi chignon: questo è il must have in fatto di capelli per la primavera/estate 2013.

come fare lo chignon Proprio per questo motivo, allora, è importante mantenersi al passo con i tempi e imparare a fare da se delle acconciature perfette ma allo stesso tempo pratiche e veloci.

Uno dei misteri più intricati al mondo è, ancora oggi: come fare uno chignon perfetto!

A me è capitato spesso di vedere in giro degli chignon praticamente fantastici, senza un capello fuori posto e dalla forma oltremodo precisa. Mi sono chiesta per tanto tempo quale fosse il trucco, perché un trucco doveva pur esserci, così ho cominciato a cercare risposte e a chiedere in giro.

Chi cerca trova, è proprio il caso di dirlo, la risposta è finalmente emersa ed, infatti, di trucco si tratta: per far uno chignon perfetto esistono due strumenti facilmente reperibili:
• Una stecca di metallo modellabile rivestita in spugna
• Un elastico imbottito (che può anche essere creato)

Come si usano gli strumenti per fare lo chignon?

Ecco che tutto si risolve con due semplicissimi attrezzi che, oltre ad essere reperibili nei negozi specializzati per parrucchieri si trovano, anche, nei molteplici bazar asiatici presenti su tutto il territorio nazionale.

Il loro utilizzo, come già specificato è veramente semplice:
1. nel primo caso si dovrà fare una coda all’altezza preferita (quella sarà anche l’altezza dello chignon) e, posizionando la stecca di metallo sopra l’elastico, si tirerà giù per tutta la coda come ad accarezzare i capelli fino ad arrivare alla punta. Una volta giù si procederà arrotolando i capelli sulla stecca fino ad arrivare all’elastico e poi si chiuderà la stecca piegandola su se stessa. Ultimo importante passo è modellare i capelli intorno alla stecca per coprirla del tutto: ecco fatto lo chignon!
2. Nel secondo caso, invece, si potrà procedere, prima di tutto alla creazione dell’elastico stesso tagliando un collant e riempiendolo con della paglietta (tipo quella dei cesti di pasqua) e poi annodando il collant si otterrà un elastico “cicciottoso”. A questo punto si può procedere con la creazione dello chignon: fare una normale coda con un comune elastico (per garantire più stabilità) e mettere l’elastico imbottito su quello normale. Con l’aiuto di tante forcine, aprire la coda giusto al centro e cominciare a fissare i capelli intorno all’elastico imbottito con delle forcine. Il gioco è fatto e lo chignon perfetto è creato!

Chignon perfetto a lunga tenuta
Fatta l’opera ora toccherà chiedersi come farla durare. Con questi due metodi, la tenuta dello chignon è garantita anche se, qualche capello volante, dovuto soprattutto ai tagli scalati che spopolano ultimamente, è quasi garantita.

Per questo motivo la cara e vecchia lacca può dare una mano concreta alla tenuta perfetta dello chignon. A lavoro ultimato una spruzzata di lacca e il gioco è fatto: perfezione a lunga tenuta garantita!

Accessori e fermagli potranno arricchire lo chignon e, a seconda delle occasioni, impreziosirlo e renderlo importante. La vera magia di questa acconciatura, però, è proprio la garanzia di adattarsi qualsiasi stile e ad ogni personalità.

Dopo aver visto come fare lo Chignon, raccontaci se hai mai provato questi strumenti per fare lo chignon oppure, se già li conoscevi, hai qualche consiglio e/o curiosità da condividere, il mondo femminile te ne sarà molto grato!
                                                                                                                                                     Raffaella Rollo

Lascia un commento